Menu

TORAYMYXIN®

Toraymyxin® terapia di Polimixina B in emoperfusione – (Toray Industries Ltd., Giappone) è la terapia di riferimento per il trattamento di pazienti in shock settico endotossina-mediato non responsivi a terapia convenzionale. Più di 150.000 pazienti sono stati già trattati con questa terapia innovativa e più di 250 pubblicazioni “peer-reviewed” sono disponibili in letteratura che dimostrano la sicurezza e l’efficacia della terapia di Polimixina B in emoperfusione.

La terapia di Polimixina B in emoperfusione si basa sul concetto di rimuovere e neutralizzare in modo significativo l’endotossina grazie alla Polimixina B legata intelligentemente alle fibre di polistirene della cartuccia. L’idea innovativa di TORAY di proporre Polimixina B (antibiotico policationico) per via extracorporea (emoperfusione), ha reso disponibile la più efficace terapia per neutralizzare l’endotossina, patogeno e vero proprio killer quando presente nel torrente ematico.

Toraymyxin® è il riferimento per il trattamento dei pazienti affetti da shock settico endotossina-mediato non responsivi alla terapia convenzionale. Con la sua capacità di rimozione di endotossina pari a 640.000 EU (endotoxin units), l’alta affinità di legame porta a una riduzione del 90% di endotossina circolante a seguito dei due cicli di emoperfusione suggeriti. Fino dalla sua introduzione, più di 150.000 pazienti sono stati trattati con Polymyxin B Hemoperfusion (PMX-HP), con un’elevata tollerabilità riscontrata e un’incidenza di eventi aversi molto bassa (<1%). Più di 250 pubblicazioni “peer-reviewed” sono disponibili in letteratura che dimostrano il miglioramento clinico in termini di emodinamica, funzione d’organo e sopravvivenza nel paziente in shock settico.

Nonostante la terapia di Polimixina B in emoperfusione sia stata ideata per l’adsorbimento di endotossine, in letteratura è dimostrato come intervengano anche altri meccanismi d’immunomodulazione durante il trattamento. Alcuni di questi meccanismi sono conseguenza diretta dell’eliminazione di endotossine, mentre altri dell’adsorbimento diretto di mediatori dell’infiammazione come per esempio i monociti attivati o i fattori pro-apoptotici renali. Polimixina B in emoperfusione è attualmente l’unica terapia disponibile in grado di neutralizzare con effetto sia endotossina sia i mediatori dell’infiammazione nel paziente in shock settico.

 

Terapia di Polimixina B in emoperfusione (Toraymyxin®):

  • Adsorbimento endotossina circolante (Device Adsorption Capacity: 640,000 EU)
  • Adsorbimento monociti attivati
  • Ripristino dell’equilibrio immunitario
  • Recupero rapido dell’emodinamica e della funzione d’organo
  • Più di 250 articoli “peer-reviewed” pubblicati
  • Più di 150.000 pazienti trattati
  • Test diagnostico dedicato (EAA™)